Colesterolo buono e  colesterolo cattivo

POSTED BY Consejos Herbolario Enebro | Ago, 02, 2019 |

D.SSA LAURA NARDI

 

Il colesterolo è un grasso presente in tutte le cellule dell’organismo, la maggior parte degli organi possono produrre colesterolo, però si sintetizza principalmente nel fegato e nell’intestino grasso.

 

Inoltre il colesterolo ha una funzione di riserva e compie altre importanti funzioni, come formare parte delle membrane delle nostre cellule ed essere il precursore di numerosi ormoni tra cui progesterone, testosterone, estradiolo e cortisolo. Così, al contrario di quello che si possa pensare, il colesterolo non è così dannoso, quello che pregiudica la salute è un eccesso o una cattiva qualità del colesterolo stesso.

I due tipi di lipoproteine che contengono colesterolo sono:

 

LDL: composte principalmente da colesterolo e da una proteína chiamata apoB.

Questa è la forma di colesterolo sintetizzata dal fegato, dopodiché viene distribuito ai vari organi. Il 70% del colesterolo che circola nel sangue, circola sotto forma di colesterolo LDL, comunemente chiamato “colesterolo cattivo”, in quanto è responsabile dell’aterosclerosi, o dall’accumulazione del colesterolo elle pareti delle arterie.

L’altra forma è HDL, composta principalmente da colesterolo e da una proteina chiamata apoA,  comunemente chiamato “colesterolo buono” in quanto trasporta l’eccesso di colesterolo dagli organi al fegato.

 

IPERCOLESTEROLEMIA GENETICA

La ipercolesterolemia familiare è una patologia genetica, in genere è dovuta a mutazioni in diversi geni. La più conosciuta e più frequente è quella nella quale il recettore di LDL nella parete della cellula si  incontra alterato, perciò il colesterolo non può penetrare nella cellula attraverso questo recettore, e in questo modo il colesterolo rimane nel torrente sanguigno senza essere utilizzato e si deposita sulle pareti delle arterie.

 

ATEROSCLEROSI

E’ caratterizzata da un deposito di cellule formate da colesterolo LDL nella parete delle arterie. Se il fenomeno persiste per lungo tempo, il cuore si trova in carenza di ossigeno e di nutrienti (questo fenomeno si chiama ischemia), e si produce una angina o un infarto del miocardio.

Il modo per prevenire queste patologie è adottare uno stile di vita il più salutare possibile, attraverso un’alimentazione sana, rica di omega 3, che abbassano il colesterolo LDL e i trigliceridi.

Certamente occorre ricordare l’importanza di praticare esercizio fisico costantemente e di assumere supplementi naturali a base di piante come il carciofo, che aiutano nel mantenere pulito il fegato e a sua volta abbassano il “colesterolo cattivo”, la lecitina di soya, l’aglio e tra le ultime scoperte il riso rosso fermentato in compresse, abbinato al coenzima q10 per ossigenare le cellule.


Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci

TAGS : ATEROSCLEROSI colesterolo IPERCOLESTEROLEMIA